18/06/17

NEL CHIOSTRO DELLE GEOMETRIE

Già il fatto che il tutto avvenga "NEL CHIOSTRO DELLE GEOMETRIE" e che si chiami "simmetrieAsimmetrie" rende la cosa particolarmente allettante.
Si tratta della quarta edizione della serie di manifestazioni che dal 19 giugno al 19 ottobre riguarderanno teatro, performance, architettura, arte, musica, incontri, laboratori e che si svolgeranno in uno dei tanti luoghi nascosti della nostra città, ovvero nella chiesa di Santa Verdiana e nello spazio antistante compresi nella sede della Facoltà di Architettura, nel quartiere di Sant'Ambrogio.
Frutto dell'ormai consolidata collaborazione fra la Compagnia Teatro Studio Krypton e il DIDA-Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze, con la direzione artistica di Giancarlo Cauteruccio e la direzione scientifica di Carlo Terpolilli, questa quarta edizione si propone di mettere in relazione le simmetrie rinascimentali, create da Brunelleschi, con le "asimmetrie" generate dalla complessità del contemporaneo.
Sedici eventi, tutti ad ingresso gratuito, a partire da quello di lunedì 19 giugno, ore 20,30, che offre, fino al 23 giugno, "Electric Church" (ma in italiano no?), una suggestiva video-intallazione ambientale appositamente creata sotto la direzione di Cauteruccio con Massimo Bevilacqua, Alessio Bianciardi e Anna Giusi Lufrano e realizzata con gli studenti del TEARC Laboratorio di Teatro-Architettura. Gli spazi della chiesa si animano, si stravolgono e si ricompongono infinite volte sotto le sollecitazioni delle proiezioni video.

video
A seguire "Oltre il giardino", paesaggio scenico creato dagli allievi del laboratorio coordinati da Andrè Benaim e Massimo Bevilacqua (dal 22 giugno); la lezione scenica su "Arte e Architettura" che avrà come protagonisti l'artista Alfredo Pirri e il direttore di Domus Nicola di Battista (29 giugno); Dario Evola illustrerà un percorso nel teatro di ricerca italiano dagli anni '70 ad oggi (4 luglio); Alessandra Piolselli, direttrice dell'Accademia di Belle Arti di Bergamo, e Paolo Belardi, suo omologo a Perugia, terranno una lezione scenica su "Arte nello spazio urbano" (6 luglio). E ancora Fabio Cavallucci (13 luglio), Fulvio Cauteruccio (14 luglio), il concerto/performance dei Temenos (27 luglio) fino alla conclusione di "Muovere un cielo di figure vive" (dal 17 al 19 ottobre) nel quale Roberto Visconti interpreterà Filippo Brunelleschi.
Il programma completo

Nessun commento:

Posta un commento